Gli alimenti da non scaldare al microonde

Usare il microonde per riscaldare gli avanzi o i piatti preparati in anticipo è certamente un’opzione comodissima e più rapida di altre, ma non sempre la più indicata. E lo stesso vale per i singoli ingredienti che a volte si può essere tentati di mettere nel microonde per velocizzare i passaggi di una ricetta. Per evitare spiacevoli incidenti di percorso e rischi per la salute, vediamo insieme per quali cibi (e perché) può essere meglio ripiegare piuttosto su forno tradizionale o fornello.

  • Funghi: il primo motivo per il quale si sconsiglia di riscaldare i funghi nel microonde è la possibilità che, se non perfettamente cotti e soprattutto ben conservati, possano avere sviluppato batteri che il microonde non è in grado di eliminare come invece potrebbe fare il fuoco vivace del fornello. Il secondo motivo riguarda l’aspetto e la consistenza dei funghi, che rimarranno più compatti e piacevoli al gusto se fatti saltare in padella per pochi minuti.
  • Patate: anche nel caso delle patate il microonde pone alcuni problemi, a partire dalla consistenza raramente appetitosa di una patata arrosto o bollita e poi riscaldata a microonde, per arrivare alla possibilità che non sia stata conservata correttamente e che abbia sviluppato batteri nocivi che il microonde non riesce a eliminare. Meglio allora utilizzare il forno, la padella, oppure, nel timore che si sfaldi, riscaldarla a bagnomaria.

Se l’idea fosse quella di cuocere al microonde una patata cruda, è necessario che sia avvolta in una pellicola adatta alle cotture al microonde e poi bucherellata in più punti, affondando uno stecchino fino alla polpa.

Riscaldare le patate al microonde
  • Carne: riscaldare nel microonde una bistecca di carne rossa non è mai una buona soluzione, perché inevitabilmente si asciugherà perdendo elasticità e morbidezza. Anche scongelare la carne, a meno di non essere dotati di una funzione defrost particolarmente avanzata, potrebbe dare risultati poco omogenei o, peggio, arrivare fino a cuocerla in alcuni punti e lasciarla fredda in altri. Attenzione alla carne di pollo, più facilmente soggetta a contaminazioni batteriche: si può riscaldare nel microonde senza troppi rischi solo se già perfettamente cotta, ben conservata e possibilmente a pezzetti. Meglio evitare di utilizzare il microonde per würstel e carne lavorata. Via libera invece se si desidera scaldare polpette di carne, che in genere reggono bene il passaggio al microonde, purché, come sempre, ben cotte e ben conservate in frigorifero fino a quel momento.
Scaldare la carne al microonde
  • Uova: come tutti gli alimenti con un guscio (ma anche con la buccia), le uova intere in forno a microonde tendono a esplodere a causa del vapore accumulato al loro interno. È essenziale quindi utilizzare gli appositi contenitori cuociuova per microonde e in mancanza scegliere un metodo alternativo al microonde. Il microonde può essere un’opzione se si tratta di scaldare una frittata o un’omelette, anche se un passaggio in padella potrebbe offrire un risultato migliore.
  • Pizza, pane e prodotti da forno: la pizza si scalda nel forno tradizionale, o in assenza su una piastra calda, se si vuole evitare di comprometterne gusto e consistenza, rendendola gommosa e rovinando il sapore della mozzarella. Come per la pizza, scongelare o scaldare il pane al microonde è una pessima idea, croccantezza e sapore saranno irrimediabilmente rovinati.
Riscaldare il pane al microonde
  • Sughi e salse: in questo caso la questione è soprattutto pratica, perché, a meno di non utilizzare gli appositi contenitori per microonde con coperchio, si rischia di far schizzare sughi e salse sulle pareti interne del forno, trovandosi a dover pulire il microonde da cima a fondo perdendo il poco tempo risparmiato. Meglio piuttosto utilizzare i fornelli, cosa che renderà possibile anche aggiustare la consistenza della salsa o del sugo che si intende scaldare, aggiungendo ad esempio un po’ di latte o di acqua di cottura della pasta.

Prova Everli

Registrati gratuitamente e ricevi email con sconti e promozioni per la tua spesa online

Articoli simili

Daniela Dall'Alba

Pubblicato da Daniela Dall'Alba

Laureata in Lingue e Letterature Straniere all'Università degli Studi di Milano, copywriter e traduttrice freelance, Daniela collabora con Everli da febbraio 2019.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *