Ambiente, economia e attenzione al sociale nel bilancio di sostenibilità 2020 Conad

Conad ha da poco presentato il bilancio di sostenibilità 2020, strumento in linea con l’ampio piano strategico Sosteniamo il Futuro, che con una serie di interventi rivolti ai territori nei quali opera l’insegna si propone di mettere al centro ambiente, imprese e persone. Il bilancio di sostenibilità Conad è stato realizzato in partnership con AzzeroCO₂, società che si occupa di proporre e implementare strategie di riduzione dell’impatto ambientale per le aziende.

30 i milioni di euro che Conad ha destinato a iniziative sociali utili alla comunità nel 2020, in ambiti diversi ma tutti di rilievo: donazioni alla ricerca contro il Covid-19, investimenti e progetti a favore delle scuole, interventi mirati a sostegno di chi si trova in situazioni di fragilità. Importante, da questo punto di vista, anche l’impegno per una distribuzione più capillare dei punti vendita. Quasi 500 supermercati Conad si trovano oggi in Comuni con meno di 5.000 abitanti.

Sotto il profilo economico e occupazionale, Conad punta sulla valorizzazione delle filiere agroalimentari italiane, con una particolare attenzione rivolta alle piccole e medie imprese. Tramite 5 cooperative associate Conad, 5.400 fornitori locali hanno accesso alla GDO per vendere i loro prodotti. Un giro d’affari che ha raggiunto nel complesso 2,1 miliardi di euro e che ha avuto, come si può facilmente immaginare, ripercussioni positive sull’indotto e quindi sulle comunità coinvolte.

Per quanto riguarda ambiente e sostenibilità, Conad ha scelto di dare priorità a nuove strategie per la logistica, ottimizzando trasporto e distribuzione delle merci. Sono all’opera per gestire al meglio carichi e tratte 5 hub e 48 centri di distribuzione regionali. Con l’obiettivo di contenere le emissioni di CO2, si è pensato a una nuova modalità di scambio franco fabbrica nonché a investire nell’ammodernamento dei mezzi. All’aumento delle merci movimentate nel 2020 (+19%) è corrisposto così un ridotto aumento di emissioni (+9%). Il 95% dei prodotti a marchio Conad viene gestito tramite pallet pooling, un altro modo efficace per contenere le emissioni collegate alle operazioni di stoccaggio e trasporto delle merci. Conad si è inoltre impegnata in diversi progetti ambientali di compensazione delle emissioni: nuovi alberi e nuove arnie per la tutela della popolazione degli insetti impollinatori, fondamentali per la biodiversità.

Conad inserisce nel suo bilancio di sostenibilità anche nuove o già assodate soluzioni eco-friendly per il packaging dei prodotti a marchio: utilizzo in misura crescente di materiali riciclati, biodegradabili, compostabili, innovativi ecodesign e riutilizzo delle cassette per i freschi. A completare il quadro l’attenzione nel privilegiare materie prime locali e allevamenti certificati come sostenibili per le filiere dei prodotti a marchio.

Prova Everli

Registrati gratuitamente e ricevi email con sconti e promozioni per la tua spesa online

Articoli simili

Pubblicato da Daniela Dall'Alba

Laureata in Lingue e Letterature Straniere all'Università degli Studi di Milano, copywriter e traduttrice freelance, Daniela collabora con Everli da febbraio 2019.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *