Come condire l’insalata: idee, consigli e ingredienti

Con l’arrivo della primavera diventa sempre più piacevole portare in tavola insalate miste con verdure di stagione, fresche e colorate, come piatto unico o come contorno. Per rendere davvero appetitoso il piatto è bene dare la giusta importanza al condimento, spesso un po’ trascurato e sul quale si regge invece l’equilibrio dell’insieme. Le parole d’ordine saranno dosare, abbinare e sperimentare.

Come si condisce l’insalata

Il condimento nella sua forma più classica prevede una parte grassa e una acida, con l’aggiunta di sale (o di un sostituto del sale). Sono questi i sapori base che andranno miscelati con cura e nelle giuste proporzioni, stabilite tenendo anche conto degli ingredienti che già compongono l’insalata.

Olio e aceto

Per la parte grassa, l’olio extra vergine di oliva è la scelta ideale nei condimenti a crudo, ma vale la pena di sperimentare e alternare altri tipi di olio ricchi di proprietà, come l’olio di semi di lino o l’olio di semi di zucca.

Per la parte acida la soluzione più utilizzata è l’aceto. Anche in questo caso la possibilità di scelta non manca ed è giusto approfittarne perché si tratta di un ingrediente in grado di riequilibrare altri sapori. Il gusto amaro di alcune insalate, ad esempio, chiama qualche goccia di aceto balsamico, mentre l’aceto di mele, più fresco e delicato, potrebbe essere la scelta ideale se nell’insalata sono presenti pezzetti di mela o di frutta secca.

La migliore alternativa all’aceto per la parte acida del condimento è il succo di limone oppure di lime. Il lime accompagna bene insalate con frutta esotica disidratata o con foglie di menta.

Anche il sale è disponibile in commercio in più di una varietà. Nella necessità di utilizzarlo con moderazione, per non eccedere con il sodio nella dieta, è bene ricordare che è possibile ricorrere in tutto o in parte a dei sostituiti.

Erbe aromatiche e spezie per condire l'insalata

Per condire l’insalata le migliori alternative al sale sono le erbe aromatiche, alcuni semi oleosi come sesamo e semi di zucca sgusciati e, tra le spezie, la senape. Come sempre terremo conto dei giusti abbinamenti: erbe aromatiche come origano e basilico per insalate con pomodori, prezzemolo se nell’insalata ci sono le patate e via dicendo. Se si amano i gusti forti, anche l’aglio tritato è un ottimo condimento naturale, perfetto se nell’insalata ci sono legumi come fave e fagiolini.

Vinaigrette, citronette, dressing cremosi

Per condire l’insalata esistono svariate ricette di emulsioni e creme da preparare sul momento e che possono essere anche servite a parte.

Vinaigrette

La vinaigrette si prepara con aceto e olio in proporzione 1:3 e un pizzico di sale. Prima si scioglie il sale nell’aceto, mescolando con una frusta, poi si aggiunge delicatamente l’olio continuando a mescolare fino a perfezionare l’emulsione. Si può aggiungere anche una punta di pepe nero. Nella citronette l’aceto è sostituito dal succo di limone.

Dressing

Se si preferiscono dressing cremosi una buona soluzione fai da te è una salsa a base di yogurt, arricchita a seconda delle ricette e del piatto che deve accompagnare. La classica salsa greca tzatzichi prevede ad esempio cetriolo e aglio. In alternativa si ottiene un buon risultato con un trito di olive ed erbe aromatiche a piacere. Se gli ingredienti si abbinano bene a un gusto più acidulo si può utilizzare come base dello yogurt di capra.

Suggerimenti

  • Quando si aggiunge un condimento alla volta direttamente nel piatto, per fare amalgamare meglio i sapori l’olio andrebbe messo per ultimo, dopo avere già condito con aceto e sale. Lo stesso vale quando si preparano le emulsioni: prima la parte acida con il sale, poi la parte grassa.
  • È importante considerare sempre il tipo di foglie che si andranno a condire, per non mettere dressing troppo pesanti su insalate tenere, finendo per schiacciarle oltre a coprirne troppo il sapore. Le salse sono adatte solo a insalate molto corpose e croccanti.
  • Qualsiasi condimento si scelga, meglio non condire l’insalata in anticipo ma solo appena prima di servirla.

Prova Everli

Registrati gratuitamente e ricevi email con sconti e promozioni per la tua spesa online

Articoli simili

Pubblicato da Daniela Dall'Alba

Laureata in Lingue e Letterature Straniere all'Università degli Studi di Milano, copywriter e traduttrice freelance, Daniela collabora con Everli da febbraio 2019.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *