Come condire la pizza: 5 farciture deliziose

Che si tratti di partire da zero, preparando in casa anche l’impasto, oppure semplicemente di arricchire una margherita surgelata fino a renderla gourmet, scegliere con cura come farcire la pizza è essenziale quanto la qualità degli ingredienti e i tempi giusti per aggiungerli. Proponiamo 5 idee di farciture, per andare incontro a gusti differenti, con qualche suggerimento per un risultato di sicuro successo.

1. Pizza mortadella IGP con pistacchi e pomodori secchi. A scelta, stracciatella di bufala oppure crescenza

Pizza mortadella, pistacchi, pomodori secchi, stracciatella di bufala o crescenza

Partendo da una base bianca, da aromatizzare con del rosmarino, si aggiungeranno a crudo due ingredienti saporiti, la mortadella IGP con pistacchi e i pomodori secchi, il tutto condito con olio extra vergine di oliva. Potrebbe già bastare se si è optato per una versione senza formaggio, altrimenti suggeriamo di aggiungere della stracciatella di bufala oppure di spalmare un velo di crescenza sulla base della pizza prima di passare agli altri ingredienti.

2. Pizza vegetariana di stagione

Pizza vegetariana di stagione

Per gustare una buona pizza vegetariana si parte preparando gli ingredienti freschi, rigorosamente di stagione, da aggiungere in forno o a crudo scegliendo la soluzione migliore caso per caso. Per una pizza primaverile potremmo utilizzare degli asparagi o dei carciofi, in estate verdure grigliate o in crema (melanzane, peperoni, zucchine), in autunno della zucca a cubetti oppure vari tipi di funghi, in inverno dei broccoli o altre varietà di cavolo. In tutti i casi per dare un tocco in più possono venire in aiuto spezie ed erbe aromatiche, aggiunte alle verdure in cottura o sulla pizza completa. A proposito di cottura, è consigliabile calcolare sempre con attenzione il tempo necessario a preparare la pizza e quello per cuocere o terminare di cuocere le verdure, per evitare che perdano compattezza. La pizza vegetariana si può completare a piacere con il formaggio stagionato preferito, grattugiato o a scaglie.

L’opzione verdure è sempre valida, anche quando si vorrebbe semplicemente arricchire una margherita già pronta. Se si sta utilizzando una pizza surgelata, le verdure da consumare cotte andranno sempre cucinate in anticipo, considerando che resteranno in forno solo per pochi minuti.

3. Pizza pesto e fagiolini. A scelta, patate

Pesto

Ora un suggerimento per una pizza bianca, senza pomodoro, che vede un abbinamento classico e rodato, quello tra pesto alla genovese e fagiolini. Per una versione più sostanziosa si aggiungeranno delle patate tagliate a fette molto sottili, già arrostite in padella e poi aggiunte agli altri ingredienti prima di passare la pizza in forno. Si consiglia di sbollentare i fagiolini senza farli ammorbidire troppo, in modo che la loro cottura termini in forno, sulla base di pesto. Anche il pesto andrà spalmato sulla pizza bianca solo verso fine cottura.

4. Pizza con bresaola della Valtellina IGP e rucola

Pizza rucola e bresaola con scaglie di parmigiano reggiano o grana padano

Il quarto suggerimento è una soluzione velocissima per una pizza completa. Si tratta semplicemente di aggiungere della bresaola IGP tagliata a fette molto sottili sulla pizza appena sfornata e poi, direttamente in tavola, completare con della rucola fresca. La rucola va aggiunta all’ultimo perché il calore tenderà altrimenti a farla appassire rapidamente e a rendere il tutto decisamente meno invitante. L’idea è ugualmente valida per una pizza rossa senza mozzarella. Se la base è di solo pomodoro ma si desidera aggiungere sul finale del formaggio, il gusto della bresaola si completa perfettamente con scaglie di parmigiano reggiano o grana padano.

5. Pizza finocchi, gamberi e olive nere

Finocchi a fette

Alternativa sfiziosa senza formaggio, la pizza con finocchi, gamberi e olive nere è una ricetta indicata anche per gli intolleranti al lattosio. Sulla base condita semplicemente con olio di oliva si andranno ad aggiungere i gamberi sgusciati e saltati in padella con olio e peperoncino, i finocchi tagliati molto sottili e le olive nere, il tutto infornato per il tempo di cottura della pizza.

Prova Everli

Registrati gratuitamente e ricevi email con sconti e promozioni per la tua spesa online

Articoli simili

Pubblicato da Daniela Dall'Alba

Laureata in Lingue e Letterature Straniere all'Università degli Studi di Milano, copywriter e traduttrice freelance, Daniela collabora con Everli da febbraio 2019.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.