Come conservare le cipolle (intere o tagliate)

Utilissime in cucina a partire dal più classico soffritto, le cipolle richiedono di seguire alcune semplici regole di conservazione per averle sempre a portata di mano, anche a distanza di settimane, senza brutte sorprese, sprechi e odori sgradevoli nell’ambiente.

Come conservare le cipolle fresche

Per prima cosa vediamo come occuparci delle cipolle fresche e intere. Sappiamo che ne esistono diverse varietà, più o meno pungenti, e se decidiamo di conservare le cipolle a lungo dobbiamo mettere in conto un intensificarsi, non necessariamente sgradevole, del loro gusto con il passare del tempo. La cosa più importante resta ad ogni modo non farle marcire, né germogliare, e a questo scopo serve avere accortezze simili a quelle riservate alla conservazione dell’aglio e alla conservazione delle patate. Terremo quindi le cipolle lontane dall’umidità e dalla luce, evitando assolutamente sacchetti in plastica e contenitori chiusi, ma al contrario facendo in modo che respirino, in un ambiente fresco, asciutto e sufficientemente ventilato.

Conservare le cipolle fresche intere

Dove conservare le cipolle, quindi? In una cantina asciutta, buia e arieggiata o in una zona della cucina dove l’umidità non superi mai, possibilmente, il 70% e non arrivi la luce diretta del sole. Come contenitore sarebbe ideale utilizzare una cassetta di legno dove disporre le cipolle senza sovrapporle, oppure un cestino forato o un sacchetto di carta ampio, evitando sempre di ammonticchiarle. È sconsigliato conservare le cipolle intere in frigorifero, dove il rischio muffa per questo tipo di alimento è in agguato.

Se si sceglie di fare scorta e conservare un certo numero di cipolle è buona norma verificarne di tanto in tanto lo stato, controllando al tatto che non stiano marcendo ed evitando il contatto tra le cipolle non più fresche e quelle ancora sane.

Come conservare la cipolla tagliata

Ora che abbiamo visto come si conservano le cipolle appena acquistate, vediamo come fare quando la cipolla è già tagliata. Se abbiamo inciso la cipolla per utilizzarne solo una parte, rimangono due strade, il frigorifero oppure il freezer. Nel primo caso dovremo tenere presente che la cipolla andrà comunque consumata a breve, mentre congelata si conserverà fino a sei mesi.

Conservare la cipolla tagliata

In frigorifero

Per conservare una cipolla già tagliata in frigorifero si consiglia di sbucciare e affettare la parte avanzata e chiuderla in un contenitore di vetro o in un sacchetto ermetico. Sarà utilizzabile, se sufficientemente fresca, entro il giorno seguente. L’alternativa è avvolgere la cipolla rimanente, senza affettarla, nella pellicola per alimenti, per poi consumarla entro due giorni al massimo. Anche se la pellicola aderente è piuttosto isolante, si avrà cura di non riporre la cipolla tagliata a contatto con altri cibi, frutta e verdura sfusa soprattutto, per evitare un passaggio di odori.

In freezer

La cipolla si conserva piuttosto bene in freezer dopo averla sbucciata e affettata o, in alternativa, tritata. Si ragionerà quindi sull’uso futuro che se ne intende fare, tenendo presente che congelata la cipolla perderà necessariamente consistenza e non sarà più adatta, in ogni caso, al consumo crudo. Potrà essere invece aggiunta a moltissime ricette versandola direttamente in padella. Una buona idea potrebbe essere congelare la cipolla già tritata insieme a carote e sedano per velocizzare la preparazione di un soffritto. Ma si ottengono buoni risultati anche congelandola affettata ad anelli.

Conservare la cipolla ad anelli

Per evitare che la cipolla formi un unico blocco, le fette o il trito andranno congelati il più possibile distanziati e in piano. Questo soprattutto se poi si intende scongelarne di volta in volta solo una porzione. Come contenitore si sceglierà un sacchetto ermetico per freezer o un barattolo, sul quale ricordarsi di scrivere contenuto e data.

Altre soluzioni

Le cipolle possono essere anche sminuzzate ed essiccate utilizzando l’apposito apparecchio. Se ne potrà così ricavare anche cipolla in polvere da sfruttare come insaporitore.

Prova Everli

Registrati gratuitamente e ricevi email con sconti e promozioni per la tua spesa online

Articoli simili

Pubblicato da Daniela Dall'Alba

Laureata in Lingue e Letterature Straniere all'Università degli Studi di Milano, copywriter e traduttrice freelance, Daniela collabora con Everli da febbraio 2019.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *