Covid-19, prosegue l’impegno della GDO a favore di ospedali e ricerca

Le iniziative messe in campo dalle grandi insegne della GDO a sostegno degli ospedali italiani in prima linea per affrontare l’emergenza Covid-19 sono state numerose. Dopo aver raccontato i progetti attivati da Esselunga, Lidl Italia, Conad e Coop, riprendiamo il filo del discorso per mostrare come l’impegno nella direzione della solidarietà abbia visto il contributo anche di altre importanti aziende della grande distribuzione.

Carrefour Italia ha annunciato a fine marzo una donazione di 500.000 euro destinata all’Ospedale Santi Paolo e Carlo di Milano, avviata tramite la Fondazione Carrefour e indirizzata in particolare all’acquisto di dispositivi medici per i reparti di terapia intensiva. L’azione rientra in un progetto più ampio di solidarietà attivato dall’azienda, che ha incluso, tra le diverse iniziative, anche forniture alimentari all’ospedale da campo allestito dalla Protezione Civile a Bergamo. In collaborazione con la Fondazione Ada Bolchini Dell’Acqua, Carrefour ha anche provveduto a fornire al Policlinico di Milano 40 tablet per consentire ai ricoverati di restare in contatto con le famiglie.

Bennet ha recentemente annunciato una donazione di 20.000 pasti a Cometa, associazione comasca che si occupa di bambini e ragazzi in difficoltà, al fine di aiutare la struttura ad affrontare il periodo complicato dell’emergenza e a proseguire con le sue attività. L’insegna si è inoltre impegnata, tramite la Fondazione Provinciale Comasca, a sostenere gli ospedali Sant’Anna e Valduce di Como e l’Ospedale Fatebenefratelli di Erba nell’acquisto di attrezzature mediche ospedaliere, invitando i clienti a contribuire convertendo i punti fedeltà Bennet Club in donazioni a favore dell’iniziativa. Bennet sostiene, sempre tramite la raccolta punti, anche l’Ospedale di Bergamo.

Pam Panorama ha lanciato l’iniziativa Insieme a te per l’Italia, promuovendo attivamente l’acquisto di prodotti provenienti da stabilimenti nazionali come gesto di sostegno alle imprese del territorio. Ha inoltre donato alla Protezione Civile 400.000 mascherine per la Regione Veneto.

Eurospin nel mese di marzo ha annunciato una donazione di 100.000 euro da ripartire tra l’Istituto Nazionale Spallanzani di Roma e l’Ospedale Sacco di Milano.

Sempre nel mese di marzo il gruppo Selex, del quale fanno parte le insegne A&O, Famila, Galassia, Il Gigante, ha annunciato una donazione di 1 milione di euro a favore di ospedali ed enti impegnati nelle azioni di emergenza e nella ricerca. In particolare la donazione è stata indirizzata all’Ospedale Sacco di Milano, all’ASST di Lodi, che include gli Ospedali di Lodi e Codogno, e alla Protezione Civile.

Il gruppo Finiper, che include gli ipermercati Iper La grande i e i supermercati Unes, ha scelto di donare un milione e mezzo di euro all’Ospedale Sacco di Milano a sostegno del personale e della struttura.

Prova Supermercato24

Registrati gratuitamente e ricevi email con sconti e promozioni per la tua spesa online

Articoli simili

Daniela Dall'Alba

Pubblicato da Daniela Dall'Alba

Laureata in Lingue e Letterature Straniere all'Università degli Studi di Milano, copywriter e traduttrice freelance, Daniela collabora con Everli da febbraio 2019.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *