Depurarsi dopo le feste: i cibi detox per tornare in forma

In questo periodo dell’anno si avverte spesso la necessità di un’alimentazione che non abbia solo il fine di farci perdere peso, riconquistando la forma in previsione della bella stagione, ma anche il bisogno di depurarci e disintossicarci dopo le feste natalizie.

Non esiste una formula magica o la “dieta del momento”, ma esistono le giuste combinazioni di un menù depurativo che sostenga il nostro organismo con cibi e ricette detox utili anche per la perdita di peso, senza privarci del piacere di mangiare e bilanciando i vari nutrienti.

Esistono molti libri che illustrano le virtù terapeutiche della digiuno-terapia per disintossicarsi e depurarsi. Gli effetti immediati di un’interruzione drastica dell’apporto alimentare sono innegabili: il catabolismo eliminativo che si instaura porta miglioramenti evidenti nelle condizioni da accumuli tossinici di vario tipo, in quanto l’organismo, per sopravvivere all’insulto della malnutrizione, mette in atto tutti i meccanismi di risposta allo stress e attinge a risorse inusate. Ma un mancato apporto di alimenti dall’esterno costringe il metabolismo organico a “bruciare” i suoi depositi ed è un grave errore considerare la tossina come una sostanza facile da eliminare appena rimossa dai depositi dove l’organismo la costringe per non subirne i danni. Infatti, sono soprattutto i depositi adiposi distribuiti nel corpo le sedi preferenziali nelle quali l’organismo va a stoccare le sostanze tossiche.

Depositi adiposi

Quando l’organismo è costretto ad attingere a questi depositi per provvedere al suo bilancio energetico, inevitabilmente libera queste sostanze. Se questo deve avvenire, come accade durante una dieta dimagrante, è di gran lunga preferibile che avvenga in modo graduale per consentire agli emuntori di gestire il carico tossinico, garantendo loro una corretta alimentazione per favorirne le funzioni.

Pertanto, digiunare dopo le feste natalizie è inutile e dannoso, in quanto peggiora l’assetto ormonale, soprattutto dell’insulina, e ci fa venire più fame rispetto alla scelta più saggia di fare pasti regolari ed equilibrati.

Meglio invece prediligere una dieta sana a base di ortaggi e frutta fresca ricca in vitamine e sali minerali che aiutano la depurazione del corpo.

Un intervento dietetico è valido in quanto riesce ad attivare il metabolismo individuale ai fini di ottenere un’azione depurativa e disintossicante. Questo comporta una revisione definitiva del proprio stile di comportamento alimentare: non tanto mangiare meno, quanto mangiare meglio, puntando sulla regolarità di pasti sufficientemente sostanziosi per evitare di aver fame tra un pasto e l’altro. Selezionare gli alimenti giusti e trovare delle ricette sane e gustose al tempo stesso è il modo ideale per tornare in forma ed evitare di sentirsi gonfi e appesantiti.

Con diverse ricette detox, possiamo formulare un menù depurativo, salutare e gustoso, che ci aiuta a ritrovare la forma fisica.

Colazione detox

1 yogurt con 200 g di frutta fresca di stagione (per esempio: ananas, clementine o mandarini, mirtilli, mela, melagrana, pompelmo) e con 20 g di frutta secca (noci, mandorle o nocciole).

Colazione detox: frutta di stagione
  • Yogurt: non è latte e non è formaggio. Esplica un’azione importantissima sul riequilibrio della flora batterica intestinale, diminuendo i processi fermentativi e di putrefazione, con evidente azione detossicante.
  • Ananas: diuretico e stimolante la tiroide.
  • Clementine o mandarini: diuretici.
  • Mirtilli: migliorano la microcircolazione capillare.
  • Mela: stimola la funzionalità epatica e accelera il ritmo intestinale.
  • Melagrana: azione drenante e diuretica.
  • Pompelmo: stimolo metabolico e facilitazione della diuresi.
  • Noci: favoriscono la circolazione arteriosa.
  • Mandorle: riequilibranti.
  • Nocciole: effetto lassativo.

Pranzo detox

Insalata di finocchio, arancia e olive, pane tostato con olio, pesce sfilettato cotto in padella con i pomodorini, radicchio ai ferri o alla piastra.

Pranzo detox: insalata finocchi, arance e olive
  • Insalata di finocchio, arancia e olive: utile in dieta dimagrante, garantisce l’azione diuretica necessaria per eliminare i liquidi e le scorie in eccesso.
  • Pane tostato con olio: pane e olio, a differenza del solo pane, ha un impatto glicemico più basso, che consente un’utilizzazione più lenta dei carboidrati e quindi più utile per prolungare il senso di sazietà.
  • Pesce sfilettato cotto in padella con i pomodorini: stimolo epatico e tiroideo.
  • Radicchio ai ferri o alla piastra: accelerazione metabolica.

Insalata mista, pane tostato con olio, bresaola condita con olio, limone e rucola, cicoria ripassata.

Pranzo detox: insalata mista
  • Insalata mista: diuretica, stimola il metabolismo.
  • Pane tostato con olio: pane e olio, a differenza del solo pane, ha un impatto glicemico più basso, che consente un’utilizzazione più lenta dei carboidrati e quindi più utile per prolungare il senso di sazietà.
  • Bresaola condita con olio, limone e rucola e cicoria ripassata: associazione il cui effetto drenante contribuisce all’eliminazione delle scorie azotate.

Cena detox

Riso con carciofi trifolati, 2 clementine.

Cena detox: riso con carciofi

Questa preparazione fornisce uno stimolo al fegato che risponde lavorando, utile in tutte le condizioni di disintossicazione e depurazione organica. Il riso rispetto alla pasta darà sostegno immediato alle cellule del fegato che hanno necessità di zuccheri per espellere le tossine, in virtù della maggiore disponibilità degli amidi.

Pasta con melanzane trifolate, 1 mela

Cena detox: pasta con melanzane

Lo stimolo metabolico esercitato dal ferro, dalla solanina e dallo iodio della melanzana rende questa preparazione adatta in dieta dimagrante e nei processi di disintossicazione e depurazione organica, garantendo drenaggio renale per l’eliminazione dei cataboliti, prodotti di smaltimento delle cellule.

Prova Everli

Registrati gratuitamente e ricevi email con sconti e promozioni per la tua spesa online

Articoli simili

Stefania Dellatte

Pubblicato da Stefania Dellatte

La dott.ssa Stefania Dellatte è tecnologa alimentare, biologa nutrizionista ed esperta in bioterapia nutrizionale. È co-founder e R&D Director di Eathlon, startup innovativa che si occupa dell’elaborazione di piani alimentari personalizzati, basati sui principi della dieta mediterranea e dell’alimentazione funzionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *