Forestiamo insieme l’Italia, al via il nuovo progetto ecologico Conad

Per celebrare i suoi primi sessant’anni Conad ha scelto di lanciare un nuovo progetto ecologico di riforestazione che vedrà coinvolte tutte le Regioni d’Italia e al quale è possibile partecipare aggiungendo alla lista della spesa i prodotti a marchio dell’insegna.

Dal primo maggio e fino al 30 giugno 2022 l’acquisto di prodotti a marchio Conad è direttamente collegato all’iniziativa Forestiamo insieme l’Italia, cui saranno devoluti parte dei ricavi. Il progetto nasce in collaborazione con Rete Clima, ente non profit attualmente impegnato nella nuova campagna nazionale Foresta Italia avviata con il patrocinio del Ministero della Transizione Ecologica. All’interno dell’iniziativa saranno piantati 1.000 alberi in ogni Regione Italiana, per un totale di 20.000 nuovi alberi lungo tutto il territorio nazionale entro il 2023.

Forestiamo Insieme l’Italia fa parte del più ampio progetto strategico Conad Sosteniamo il Futuro, che vede il consorzio attivo su vari fronti per la tutela del territorio, della comunità e delle imprese locali, come emerge anche da un bilancio di sostenibilità che sotto il profilo ambientale mette al centro la riduzione delle emissioni e la loro compensazione, insieme a soluzioni ecologiche a basso impatto per il packaging dei prodotti a marchio.

Rete Clima da 10 anni si occupa di promuovere azioni di CRS (Corporate Social Responsibility), offrendo supporto alle aziende che intendono passare all’azione sul fronte dell’economia circolare, della decarbonizzazione e della lotta al cambiamento climatico e rendicontare i passi compiuti in questa direzione. Incentiva a questo scopo il calcolo della Carbon Footprint e tutte le iniziative che ne conseguono al fine di ridurre e compensare le emissioni di CO2, inclusa la riforestazione di aree sempre più ampie. Rete Clima si rivolge ad aziende, cittadini e pubblica amministrazione affinché si possa puntare, di concerto e in maniera sistematica, a uno sviluppo sostenibile e green in linea con gli obiettivi ONU per il 2030, valutando come prioritarie le azioni di contrasto al riscaldamento globale.

I piani di riforestazione portati avanti da Rete Clima, e dei quali oggi fa parte anche l’iniziativa promossa da Conad, seguono un preciso approccio dettato dal Protocollo tecnico Forestazione Italiana®. È prevista cioè una progettazione rigorosa, nel rispetto delle corrette tecniche di piantumazione di specie selezionate, autoctone e certificate, che prenda naturalmente in considerazione i vincoli territoriali e paesaggistici e che includa la manutenzione degli impianti realizzati, fino a maturità dei nuovi alberi. La riforestazione così strutturata può intervenire in aree urbane ed extraurbane, incluse quelle a rischio idrogeologico, anche ai fini di messa in sicurezza o di riqualificazione.

Prova Everli

Registrati gratuitamente e ricevi email con sconti e promozioni per la tua spesa online

Articoli simili

Pubblicato da Daniela Dall'Alba

Laureata in Lingue e Letterature Straniere all'Università degli Studi di Milano, copywriter e traduttrice freelance, Daniela collabora con Everli da febbraio 2019.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.