Frutta blu e viola: benefici e proprietà di questi colori

Tra i diversi colori di frutta e verdura da alternare in una dieta sana e completa, il blu e il viola sono noti per avere un ruolo nel contribuire alla salute del microcircolo, aumentare la quota di antiossidanti dall’effetto antietà, proteggere la vista. È l’estate la stagione ideale per gli amanti dei frutti più scuri: more, mirtilli, ribes neri, susine viola non possono mancare nei menù di agosto. Anche l’autunno regala però deliziosi frutti di questo colore: uva nera e fichi viola. Nei mesi freddi sfrutteremo invece la possibilità di realizzare, da alcuni di questi frutti, ottime conserve per prolungarne la stagione.

Indipendentemente dal colore, molti frutti di bosco vengono tradizionalmente fatti rientrare nella categoria dei frutti rossi, con i quali condividono la ricchezza di antociani e l’azione di supporto alla circolazione.

Mirtilli neri

Mirtilli neri

I mirtilli neri sono ricchissimi di antociani, vitamina C e fibre solubili. Da sempre associati in fitoterapia alla salute della vista e del microcircolo, sono particolarmente indicati per prevenire la fragilità capillare. Il succo di mirtillo ha anche un effetto diuretico utile per contrastare gonfiore e cellulite. Sono queste le principali virtù che fanno del mirtillo un superfood, ricercato sia per il consumo fresco che per la produzione di succhi, marmellate e come estratto in preparati erboristici. I mirtilli sono perfetti per arricchire macedonie, yogurt, gelati. Per gusto e dimensioni in pasticceria sono ingredienti ideali da utilizzare nell’impasto di torte lievitate o crostate di frutta.

More

More

Le more offrono una gustosa riserva di vitamina C, potassio, fibre e antiossidanti contro l’invecchiamento cellulare. I semi di mora sono inoltre ricchi di acidi grassi essenziali Omega 3. Un motivo in più per farne incetta quando sono di stagione, preparando ricche macedonie e crostate. Il tenore zuccherino aumenta notevolmente con la maturazione del frutto, dal quale è possibile ricavare anche ottime marmellate.

Ribes neri

Ribes neri

I piccoli ribes neri sono uno scrigno di antiossidanti dalle notevoli proprietà antinfiammatorie. Si ritrovano così facilmente tra gli ingredienti di diversi rimedi erboristici. L’olio di ribes nero è suggerito per prevenire le riniti allergiche stagionali e modulare la risposta infiammatoria. In cucina possiamo usare i ribes neri per yogurt, succhi e frullati, oltre che in macedonia e per la piccola pasticceria. Dai ribes si può ottenere anche un’ottima salsa per accompagnare la carne.

Susine viola

Susine viola

Le prugne di colore viola, mature verso la fine dell’estate, forniscono buone quantità di minerali, in particolare potassio, oltre che di vitamina C, vitamina A e fibre. Molto apprezzate anche tra la frutta essiccata, concentrano in questo caso tutte le loro virtù e proprietà, nonché gli zuccheri, il che richiede attenzione agli eccessi. La componente antiossidante rende le susine viola utili nel combattere radicali liberi e invecchiamento. Buone al naturale e in abbinamenti dolci classici, in cucina legano bene anche con pietanze salate, in particolare con la carne di maiale.

Fichi viola

Fichi viola

Morbidi e dolcissimi, i fichi viola sono la variante più succosa e zuccherina del frutto. Ottimi al naturale, in marmellata, abbinati a prosciutto, noci o lardo, se ne può sfruttare la polpa anche per salse, risotti, plumcake dolci o salati. I fichi sono una fonte eccellente di fibre e contengono buone dosi di vitamina C, calcio, potassio e magnesio.

Uva nera

Uva nera

L’uva nera non dovrebbe mancare sulle tavole autunnali, considerate le tante ottime proprietà: energetica, antiossidante, depurativa e diuretica, è una fonte eccellente di potassio e vitamina C. Gli antociani presenti in quantità rendono l’uva nera consigliata per alleviare disturbi al microcircolo, gambe pesanti, capillari fragili. È a questo scopo molto utilizzata anche in forma di estratto in preparati fitoterapici. In questo campo si sfrutta anche l’olio contenuto nei suoi semi. Per ottenere il massimo dalle proprietà dell’uva nera è meglio consumarla fresca e al naturale, ma sarebbe un peccato non sfruttarne il gusto anche in ricette salate (qui un esempio).


Nell’elenco dei frutti viola viene talvolta inserita anche la maracuja, frutto esotico dalle ottime proprietà. Poiché però la parte viola di questo frutto si limita alla sua buccia non edibile, risulta più corretto inserirla tra i frutti di colore giallo.

Prova Everli

Registrati gratuitamente e ricevi email con sconti e promozioni per la tua spesa online

Articoli simili

Pubblicato da Daniela Dall'Alba

Laureata in Lingue e Letterature Straniere all'Università degli Studi di Milano, copywriter e traduttrice freelance, Daniela collabora con Everli da febbraio 2019.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *